Quei cinquecento euro in più guadagnati da chi si laurea e va via

cinquecento euro

Cinquecento euro in più per i laureati che vanno a lavorare all’estero – Una ricerca Istat fotografa la condizione dei laureati in Italia e all’estero a quattro anni dal conseguimento del titolo: chi ha deciso di rimanere nel Bel paese guadagna in media 1.300 euro, ma se avesse deciso emigrare avrebbe guadagnato in media quasi 1.800 euro mensili.

Ma la ricerca mostra anche le differenze tra i laureati che lavorano nel Nord Italia (che arrivano a stipendi medi di quasi 1.400 euro) e quelli che scelgono il Sud (con stipendi da poco più di 1.200 euro mensili); e anche le differenze in termini di guadagno a seconda della specializzazione accademica conseguita.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2013/10/14SIA1015.PDF

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ricerca applicata, il Miur assegna i fondi ai vincitori

Next Article

Umanisti inventori: corso gratuito per start upper

Related Posts
Leggi di più

Sesso con uno studente disabile: a processo una professoressa di sostegno

Si tratta di una docente di un istituto superiore in provincia di Firenze. I fatti risalgono al 2019 quando il ragazzo non era ancora maggiorenne. La donna, dopo il rapporto sessuale consumato all'interno dell'istituto scolastico, avrebbe chiesto allo studente di non raccontarlo a nessuno.
Leggi di più

“Incompetente ed esibizionista”: ecco cosa pensano i giovani della politica italiana

Presentato il decimo rapporto dell'Osservatorio permanente sui giovani della Link Campus University. La ricerca ha interessato 5mila giovani tra i 16 e i 19 anni. La maggior parte di loro sono delusi dal mondo delle istituzioni ma vorrebbero una donna come Presidente della Repubblica. "I fondi del PNRR? Utilizziamoli per riparare ai danni psicologici provocati dalla DaD".