Prostitute contro studentesse osè: fanno crollare i prezzi

Il sindacato delle prostitute si schiera contro studentesse e casalinghe. Ormai anche queste esercitano il “mestiere” provocando un crollo dei prezzi che non va proprio giù al sindacato. La denuncia è stata lanciata da Carla Corso, presidente del Comitato per i diritti civili delle prostitute in una intervista rilasciata al programma KlausCondicio condotto da Klaus Davi su YouTube.

La Corsi parla di cifre: “si passa da una media di 50 euro a rapporto completo a chi arriva a vendersi anche solo per 5 euro“. Il tracollo è determinato “dalle prestazioni dalle ragazze di colore, in primis nigeriane, che pur di non perder la loro fetta di mercato popolare sono disponibili ad avere rapporti sessuali a prezzi stracciati“.

La novità riguarda le studentesse che nel privato delle loro case hanno raggiunto una fetta di mercato del 30%. Le modalità usate vanno dalla prostituzione via webcam, agli incontri in casa o a domicilio del cliente o, ancora, in alberghi di periferia.

Total
0
Shares
1 comment
  1. sono scioccata!!! Queste donne non si meritano niente e dovrebbero andare a quel paese,
    E intanto voglio informare che anche su internet si trovano siti porno come xxx che andrebbero aboliti.

Lascia un commento
Previous Article

Attualità. Angela Celentano "sono viva, sto bene ma non cercatemi"

Next Article

Cous Cous Fest e tanti concerti gratuiti

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".