Profumo, nel 2013 il liceo sportivo

”Il liceo sportivo sarà un’articolazione del liceo scientifico e prevede un incremento delle ore di educazione fisica e delle discipline connesse alla gestione del fenomeno sportivo”. Così il ministro Francesco Profumo ha delineato in un’intervista alla Stampa il nuovo liceo sportivo, in campo dal 2013.

Attualmente nelle scuole non è tantissimo lo spazio dedicato allo sport, circa 2 ore settimanali in tutti gli istituti. “Le ricerche – ha continuato il ministro – provano come la poca attenzione all’educazione fisica a scuola non solo porti al peggioramento della qualità della vita ma contribuisca anche ad un aumento dei costi nel corso della vita per porvi rimedio”.

Una svolta importante per le migliaia di giovani che amano quelle poche ore dedicate all’attività fisica. Attualmente esistono in fase sperimentale alcuni corsi per alunni atleti che per periodi lunghi non possono frequentare le lezioni perchè impegnati nelle gare.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Francesco Pinto ospite a "come alla corte"

Next Article

Ingegnere meccanico o civile in Eni

Related Posts
Leggi di più

Otto studenti su dieci a scuola in presenza: ecco i nuovi dati del Ministero sul rientro in classe. I docenti assenti sono l’8%

Il Ministero dell'Istruzione ha diffuso i dati sulle presenze a scuola nella settimana che va dal 17 al 22 gennaio. Tra Dad e Ddi le classi che stanno facendo lezione a distanza sono il 30% del totale. Il ministro Bianchi: "Numeri che dimostrano la bontà delle scelte fatte. Adesso regole più semplici per aiutare studenti e famiglie".
Leggi di più

Un’intera classe in sciopero contro il compagno bullo. I genitori: “Da due anni i nostri bambini vivono in un incubo”

Scoppia la protesta contro il bullismo in un istituto di Jesi, in provincia di Ancona. Quattordici genitori decidono di non mandare più i loro figli a scuola per la presenza di un bambino che avrebbe atteggiamenti violenti contro di loro, denunciando denti rotti, Amuchina negli occhi, insulti e minacce. La preside: "Problema c'è ma è stato ingigantito".