Prodi risale in cattedra negli States

romano_prodi.jpgNel corso dei prossimi cinque anni l’agenda dell’ex presidente del Consiglio, il professor Romano Prodi, prevederà di certo qualche soggiorno statunitense. Ci andrà per insegnare presso l’Istituto di Studi Intenazionali della Brown University (Ivy League) di Providence (Rhode Island): l’ateneo americano, infatti, lo ha nominato “Professor at large” in quanto personalità che si è distinta nella vita politica ed accademica.
Prodi è in buona compagnia: hanno ottenuto lo stesso incarico Richard Holbrook (già ambasciatore del governo americano presso le Nazioni Unite e ora rappresentante speciale del presidente Obama in Afghanistan e Pakistan) e l’ex presidente del Cile, Lagos Escobar. Prodi, spiega l’ateneo americano sul proprio sito Internet, ha firmato un accordo di cinque anni, e il suo corso durerà ogni anno alcune settimane. «Per tutta la sua carriera – scrive il presidente della Brown University, Ruth J. Simmons – Prodi è stato di casa sia nell’attività di governo che nelle istituzioni accademiche. Storico, profondo e articolato leader mondiale, è un’eccellente, benvenuta e distinta aggiunta alla facoltà».
«Prodi è uno dei leader politici più rispettati al mondo – ha aggiunto il rettore, David Kertzer – Le sue prospettive sui recenti sviluppi europei e globali arricchiranno enormemente la vita intellettuale dei nostri studenti e della facoltà. L’ex premier Prodi è impaziente di tornare all’opera in una università e interagire con gli studenti».

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Occupazione o disoccupazione, questo è il problema?

Next Article

Universal Erasmus, Europa per tutti

Related Posts
Leggi di più

“Foto osé in cambio della sufficienza”: chiuse le indagini nei confronti del prof di matematica. Nei guai anche la preside che non denunciò

La Procura di Cosenza ha chiuso le indagini preliminari sul caso delle presunte molestie al liceo "Valentini-Majorana" di Castrolibero. Il docente accusato di violenza sessuale, tentata violenza sessuale, molestie sessuali e tentata estorsione. In un caso chiese a una ragazza di scattarsi una foto del seno se voleva ottenere il 6 nella sua materia.