Prodi lancia l’appello: “Gli studenti delle scuole tecniche salveranno il Paese”

prodi

“Gli studenti delle scuole tecniche salveranno il Paese”: a dirlo è stato l’ex Pesidente del Consiglio Romano Prodi, intervenuto ieri alla presentazione del XVI Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati italiani, tenutasi a Bologna.

“Stiamo commettendo l’errore tragico di considerare la scuola tecnica come una roba di secondo grado, dove si mandano i ragazzi che non son stati bravissimi – ha dichiarato Prodi – Bisogna dare un messaggio opposto. Questi sono quelli che salveranno il Paese nel futuro”.

Un monito che trae le sue motivazioni dalla nostra storia recente: “Facciamo l’esame di chi ci ha spinto allo sviluppo passato – ha continuato il fondatore dell’Ulivo – Son stati i periti, son stati gli ingegneri. Mica son stati gli economisti. Il Paese futuro senza queste persone è finito. Questo è quello che secondo me bisogna dire con tutta l’onestà intellettuale”.

Investire sulla formazione tecnica e sulla nostra capacità manifatturiera, quella che, secondo Romano Prodi rimane la vera forza del sistema Italia: “che ci crea i servizi, che ci dà la ricchezza – insieme all’agricoltura in maniera minore – del potere costruire innovazione futura, la ricerca e lo sviluppo”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Telecom e Impregilo vanno a caccia di giovani

Next Article

Il lavoro intellettuale va pagato

Related Posts
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".