Premio Matteotti: concorso per Opere Letterarie, Teatrali, Tesi

E’ al via la tredicesima edizione del Premio intitolato a Giacomo Matteotti, il bando che intende premiare Opere Letterarie e Teatrali, e Tesi di laurea, dedicate ai temi della fratellanza, libertà e giustizia.
A bando premi fino a 10Mila Euro per autori italiani e stranieri che scrivono in lingua italiana. Per partecipare al concorso c’è tempo fino al 20 aprile 2017.
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato, infatti, il bando 2017 relativo alla tredicesima edizione del Premio nazionale intitolato a Giacomo Matteotti, il concorso per Opere Letterarie e Teatrali, e Tesi di laurea, istituito in memoria del noto politico e parlamentare antifascista italiano, assassinato nel 1942.
Il Premio è rivolto ad autori e laureati o dottori di ricerca, sia italiani che stranieri, che abbiano scritto testi in lingua italiana, ispirati o inerenti a Giacomo Matteotti. Il concorso prevede le seguenti tre sezioni:
– Saggistica, dedicata ad opere in lingua italiana di carattere saggistico di autori, anche stranieri, viventi, pubblicate per la prima volta in volume nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2016. Le opere devono essere accompagnate da una lettera di presentazione dell’editore;
– Opere Letterarie e Teatrali, dedicata a testi a carattere letterario, teatrale e poetico, scritti in Italiano da autori, anche stranieri, viventi, e pubblicate in volume o rappresentate al pubblico per la prima volta nel periodo che va dal 1° gennaio 2015 al 31 gennaio 2016. Le opere pubblicate in volume devono essere accompagnate da una lettera di presentazione dell’editore, mentre per quelle rappresentate in pubblico occorre una dichiarazione scritta dell’autore o del regista dell’opera, che ne indichi la data di prima rappresentazione;
– Tesi di laurea, dedicata a laureati e candidati che abbiano conseguito un dottorato presso qualsiasi Università, italiana o straniera, nel periodo tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2016, discutendo una tesi in qualsiasi disciplina dedicata alla figura di Giacomo Matteotti, o agli ideali che ne hanno ispirato la vita. Il lavoro dev’essere accompagnato da una lettera di presentazione del relatore o del preside della facoltà universitaria di riferimento.
Per quanto riguarda le informazioni dettagliate relative alla documentazione da allegare alle opere concorrenti e ulteriori caratteristiche richieste per le stesse si rimanda a quanto dettagliatamente indicato dall’avviso di selezione bandito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Il concorso 2017 Premio Matteotti prevede 4 vincitori, che saranno premiati in occasione di un’apposita cerimonia che si svolgerà il prossimo 12 ottobre a Roma. Le opere vincitrici si aggiudicheranno i seguenti premi, in base alla categoria di appartenenza:
– 1 premio da 10.000 Euro per la sezione Saggistica;
– 1 premio da 10.000 Euro per la sezione Opere Letterarie e Teatrali;
– 2 premi da 5.000 Euro per la sezione Tesi di laurea.
MODULO DI ADESIONEDomanda-Premio-Matteotti-2017
BANDO

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorso per giovani artisti: "Un'opera per il castello"

Next Article

La rassegna stampa di mercoledì 25 gennaio

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.