Premio di laurea Manlio Resta: 3.250 euro alla migliore tesi in ambito economico

premio di laurea manlio resta

Premio di Laurea Manlio Resta 2014 riservato a laureandi e laureati in discipline economiche. La fondazione Manlio Resta bandisce per quest’anno un premio dell’ammontare di 3.250 euro da assegnare alla migliore tesi di laurea in ambito economico.

Possono partecipare al bando i laureati e i laureandi di laurea magistrale o a ciclo unico che abbiano conseguito il titolo con votazione pari a 110 o 110 e lode; che abbiano discusso la tesi in un Ateneo italiano a partire dall’a.a. 2011/2012 e, comunque, entro il 31 luglio 2014 riguardante argomenti riferiti alle “Scienze economiche” (Economia Politica, Politica Economica, Scienza delle Finanze, Storia del Pensiero Economico, Economia Applicata, Economia Aziendale, Economia e Gestione delle Imprese, Organizzazione Aziendale, Economia degli Intermediari Finanziari, Storia Economica).

Per concorrere all’assegnazione del premio, ciascun/a candidato/a dovrà inviare alla Segreteria della Fondazione, Via Castiglione del Lago, 57 – 00191 Roma, entro il termine del
08 agosto 2014 un plico contenente: la tesi; una lettera di presentazione del Relatore con firma autografa; la domanda di partecipazione debitamente compilata e firmata; un CD contenente la documentazione richiesta nello schema di domanda (disponibile sul sito: www.fondazioneresta.it). La partecipazione dovrà essere confermata da un messaggio di posta elettronica contenente i dati del/la candidato/a da inviarsi all’indirizzo: [email protected]

Il vincitore/la vincitrice del premio sarà individuato/a, entro il 31 dicembre 2014, a giudizio inappellabile di una Commissione valutatrice composta da esperti nominati dal
Consiglio di Amministrazione della Fondazione. In occasione della premiazione, il vincitore/la vincitrice dovrà esibire una presentazione della tesi svolta.

Questa edizione del Premio prevede anche un’iniziativa congiunta con l’Unione delle Province
d’Italia – UPI, ovvero una “sezione speciale” finalizzata a promuovere lo studio e l’analisi
dell’impatto economico della riorganizzazione delle competenze degli Enti che
compongono la cosiddetta “area vasta”, con particolare riferimento alle Province e alle
Città Metropolitane. Le tesi concorrenti devono affrontare diffusamente e specificamente
questi argomenti e rispondere ai criteri generali sopra indicati.
Il premio consiste nella somma di euro 2.000 direttamente erogato dall’UPI. La valutazione di questa “sezione speciale” sarà effettuata dalla stessa Commissione valutatrice del premio. Non è consentito concorrere per entrambe i premi contemporaneamente.

Maggiori informazioni sul premio le trovate su sito della Fondazione. A questo link, invece, potete scaricare il bando del Premio di Laurea Manlio Resta

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Assunzioni scuola: approvate 18 mila immissioni per l'a.s. 2014 - 2015. Ma i sindacati rimangono scettici

Next Article

Numero chiuso - Accolto il maxiricorso dell'Udu: oltre mille studenti riammessi nelle Università

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.