Premi per tesi sullo sviluppo sostenibile

L’Ecoistituto del Veneto anche per l’anno 2009, con il patrocinio della Provincia di Venezia, Assessorato alle politiche ambientali, bandisce un concorso per due borse di studio di 750 euro ciascuna.
Le borse di studio verranno consegnate alle migliori tesi di laurea, discusse nel corso dell’anno accademico 2008, presso qualsiasi facoltà delle Università del Veneto, su temi relativi allo sviluppo sostenibile.
L’ecocompatibilità degli insediamenti umani e produttivi è un parametro della Agenda 21 firmata a Rio de Janeiro dai governi di tutte le nazioni del mondo, ma rischia di restare un parametro teorico se non si pongono in essere proposte che consentano la convivenza tra l’uomo e il lavoro, tra ambiente e lavoro, tra salute e lavoro.
Per partecipare al concorso è sufficiente inviare entro il 30 aprile 2009 una copia della tesi di laurea alla sede dell’Associazione Bortolozzo in via Napoli 5, Mestre 30172, con specificati i dati anagrafici dell’autore, recapito e numero telefonico, la data di discussione e la facoltà ove è stata presentata.
I premi verranno consegnati con cerimonia pubblica nel corso del 2009, e i vincitori verranno informati con congruo anticipo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Premio di tesi sul pensiero filosofico di Parinetto

Next Article

Times: atenei italiani sempre più giù

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.