Policlinico Umberto I: bando per l'assunzione di 83 tra infermieri, architetti e ingegneri

WCENTER 0JJGCEPJJJ IL POLICLINICO UMBERTO I FOTO DI © FABIO MAZZARELLA/SINTESI

Il Policlinico Umberto I di Roma ha paerto le selezioni per l’assunzione a tempo indeterminato di 83 tra infermieri e architetti. Ad annunciarlo è lo stesso presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti che, a 9 anni dall’ultimo concorso bandito dall’ospedale romano, ammette: “torniamo ad investire sulla sanità”.
Nello specifico, 60 assunzioni sono destinate a laureati in infermieristica, 9 ad infermieri da reperire in una graduatoria precedentemente stabilita e i restanti posti sono destinati all’assunzione a tempo indeterminato di architetti e ingegneri previsti per la riqualificazione del complesso ospedaliero, al reintegro di personale amministrativo in uscita e alla copertura di 2 posizione nel reparto Farmacia.
“Il segno di un cambiamento di rotta significativo – commenta Zingaretti – per una Regione come il Lazio che in questi anni ha perso più di 8mila unità lavorative nell’organico complessivo della sanità regionale a fronte di un aumento del ricorso ai servizi infermieristici esterni. Basti pensare che dal 2008, ovvero da quando siamo dentro il Piano di rientro, c’è stato un aumento del 5% del costo relativo proprio a questi servizi. Oggi il Lazio ha la spesa sotto controllo e quella del personale all’interno dei parametri nazionali e tutte le Aziende stanno completando gli Atti aziendali, comprese quelle universitarie alla luce della sottoscrizione del recente protocollo. Oggi si intravedono i frutti del percorso di risanamento e programmazione prodotti anche grazie al prezioso contributo delle forze sindacali”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Lo Young International Forum sbarca a Rimini 

Next Article

Miur - TED Global: lezioni di "public speaking" nelle scuole per docenti e alunni

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.