Da polemica a ironia: il caso della ministra Fedeli senza Laurea

L’accesissima polemica sui media e ancor più su tutti i social si è trasformata in ironia. La neo ministra Fedeli, infatti, non appena insediata a viale Trastevere è stata travolta dalle polemiche. Comincia proprio male la sua avventura al Miur, e non per le proteste dei precari o quelle degli studenti che reclamano le borse di studio; il ministro scivola sul titolo di studio.
15492416_1753885794933284_6816560614123698539_nI social come al solito impietosi in casi di questo genere, accusano il neo ministro di aver dichiarato il falso e si stanno sbizzarrendo in quanto ad ironia e stigmatizzazione. Sono già nati svariati gruppi facebook ed eventi inventati.
15542243_10211742468184163_3897426380345998434_n Impazzano immagini e caricature, tra le migliori e più in voga non potevano mancare il Trota ed il pacatissimo Oisho. Molto quotato (21 mila interessati) anche l’evento facebook previsto per il prossimo 18 dicembre “Festa Di Laurea Di Valeria Fedeli” per il quale hanno confermato la loro “presenza” oltre 13 mila partecipanti.
Leggi anche:
Senza laurea ma con un padre ex presidente, insegnerà diritto all’università

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A Caserta, lo spot vincitore del concorso #LaMiaScuolaSicura

Next Article

Benetton: posizioni aperte e come candidarsi

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.