“Poco sostegno ai docenti”, Bagnasco a “La Chiesa per la scuola”

Schermata 2013-05-03 a 11.25.08

”Una societa’ che non investa energie economiche e umane nella scuola, nella formazione e nell’innovazione, finisce per subordinare l’uomo al lavoro e al denaro, come appare in modo drammatico nella finanziarizzazione dell’economia e nella conseguente subordinazione del lavoro alla finanza, elemento che interpella fortemente l’ambito educativo”. Lo ha affermato il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, aprendo oggi a Roma il laboratorio nazionale ”La Chiesa per la scuola”.

”Lo smarrimento avvertito dalla scuola e’ causato anche dall’insufficiente sostegno delle istituzioni, come mostrano non da ultimo i tagli al personale e ai fondi stanziati per le attivita’ e la strumentazione”.

Lo ha detto il Cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Conferenza episcopale italiana, nel suo intervento al laboratorio nazionale ‘La Chiesa per la scuola’, che si tiene a Roma, presso l’Ergife Palace Hotel. ”Da qui il disagio vissuto da tanta parte degli insegnanti -ha rimarcato Bagnasco- spesso scoraggiati e disillusi perche’ scarsamente valorizzati e non pienamente riconosciuti nel loro importante e delicato compito formativo”

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Genitori ansiosi e severi favoriscono la depressione negli adolescenti

Next Article

Droga a minori direttamente in classe. Presi tre pusher

Related Posts
Leggi di più

Elezioni, come si vota domenica 25 ed evitare di sbagliare

Le schede elettorali del 25 settembre, quella rosa per la Camera, la gialla per il Senato. Si vota tracciando un segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Il voto così espresso vale anche ai fini dell'elezione del candidato nel collegio uninominale e a favore della lista nel collegio plurinominal.