Perugia, finta scuola di formazione per oss

I Carabinieri del Nas di Perugia, a seguito del controllo di alcune pubblicità su internet, hanno scoperto una scuola per Operatore socio sanitario fittizia. Le indagini hanno portato alla scoperta di un giro d’affari di 140mila euro. 47 gli studenti coinvolti, che per prendere parte al corso avrebbero pagato profumatamente quote di iscrizione. I rappresentanti della falsa scuola dovranno rispondere di associazione per delinquere, falso e truffa.

L’attività didattica veniva pubblicizzata nel corso di meeting preparatori su diversi siti web (con una falsa autorizzazione della Regione Umbria).La Procura della Repubblica di Perugia, a supporto delle indagini, ha emesso tre decreti di perquisizione locale a carico dei denunciati, eseguiti nelle province di Perugia, Viterbo e Roma. Nel corso delle operazioni è stata posta sotto sequestro documentazione e materiale informatico interessante dal punto di vista investigativo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test d'ingresso, conto alla rovescia. E io pago...

Next Article

Cultura di genere e pari opportunità, corso gratuito al Benincasa

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.