Papa, domani la prima fumata. Aumentano le tariffe degli alberghi della Capitale

Schermata 2013-03-11 a 15.28.25

”L’inizio del Conclave e’ alle porte e la citta’ di Roma si sta preparando per accogliere le migliaia di turisti che accorreranno per acclamare il nuovo Papa. Proprio a tale proposito stiamo rilevando un curioso andamento delle tariffe applicate dagli alberghi romani, specialmente nei dintorni della Citta’ del Vaticano. I prezzi per i pernottamenti nel periodo del Conclave, infatti, risultano enormemente gonfiati rispetto a quelli applicati subito prima ed alcune settimane dopo tale evento.

I rincari rispetto alla tariffa normalmente variano dal +4% al +125%”. Ad evidenziarlo in una nota e’ Federconsumatori in un comunicato.

”Un andamento intollerabile, che non puo’ essere giustificato solo dalla grande richiesta di stanze in questo periodo. E’ evidente come, dietro ai prezzi maggiormente gonfiati, si nascondano volonta’ speculative che la Federconsumatori denuncera’ alla Guardia di Finanza, presentando un prospetto dettagliato delle tariffe monitorate e dei preventivi ottenuti”, conclude.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A Londra i disoccupati italiani non interessano più

Next Article

Studenti con debito. Per uno su 4 non c'è corso di recupero

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.