Opportunità di stage nella moda con Vogue Italia

stage nella moda

Stage nella moda – Opportunità di stage per giovani laureati interessati a lavorare nel mondo della moda. Vogue Italia e Kering, infatti, hanno lanciato il progetto Empower Talents che aprirà le porte di grandi aziende del settore a 23 giovani talentuosi.

Gli stage saranno attivati nel periodo compreso tra gennaio e marzo 2014 e potranno avere durata trimestrale o semestrale. I tirocini potranno essere svolti nelle aziende del gruppo Kering: Boucheron, Bottega Veneta, Brioni, Girard-Perregaux, Gucci, Jean Richard, Pomellato e Sergio Rossi. Gli ambiti entro cui verranno impegnati i 23 giovani stagisti sono: comunicazione e pubbliche relazioni, creative design,marketing, merchandising, visual display e web design.

Oltre ai laureati e a coloro che hanno già svolto uno stage curricolare, possono presentare domanda, anche i giovani che non hanno ancora completato il percorso di studi, tuttavia anche questi ultimi dovranno garantire la disponibilità ad un impegno full time. Richiesta, anche, l’ottima conoscenza della lingua inglese, indispensabile per operare all’interno del gruppo internazionale.

Per presentare la propria candidatura occorre inviare una mail entro il 30 novembre all’indirizzo: [email protected] In allegato dovete inserire il vostro curriculum vitae, un progetto che metta in risalto le vostre competenze nel mondo della moda, e un video di presentazione della durata di 30 secondi.

Maggiori informazioni sul programma Empower Talents le trovate sul sito di Vogue Italia

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A Udine ricercatori da tutta Italia per il corso tenuto dall'Università di Cambridge sulla bioinformatica

Next Article

La FAO mette a disposizione tirocini retribuiti per giovani neolaureati

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.