“O ti copri o ti denudi”: prof nei guai per un commento sessista a una studentessa

Polemiche al liceo “Plinio” di Roma dove un docente avrebbe rivolto una frase sessista nei confronti di una sua studentessa che era rimasta in top dopo essersi tolta la felpa in classe. Dopo la denuncia degli studenti i vertici della scuola hanno annunciato provvedimenti.

“O ti copri o ti denudi”. È quello che avrebbe detto un docente del liceo “Plinio Seniore” di Roma a una sua studentessa che indossava un top sportivo. Secondo il racconto del “Collettivo 20 novembre”, l’episodio sarebbe avvenuto nei giorni scorsi, quando una ragazza si è tolta una felpa in classe per rimanere con un top sportivo, durante una lezione.

“Non accorgendosi della reazione che stava suscitando negli studenti e nelle studentesse con queste sue uscite, il prof ha continuato a bersagliare la ragazza con altre frasi sessiste, alzando poi il tiro nel rivolgersi a uno studente, etichettandolo come ‘omosessuale’, dicendogli ‘è talmente sexy da farti cambiare sponda’, riferendosi sempre alla ragazza” hanno raccontato gli studenti.

Gli studenti: “Sono emersi anche altri casi”

“Denunciano pubblicamente un clima non sicuro per sé stessi dentro scuola, a causa del comportamento sessista e verbalmente violento del docente- aggiungono i ragazzi del Collettivo – Confrontandosi in riunione chiamata d’urgenza dopo scuola, sono emersi altri episodi che coinvolgono anche altri docenti, in alcuni casi sono state pronunciate allusioni ammiccanti e in altri più propriamente molestie che vanno avanti da diversi anni all’interno dell’istituto”.

La scuola: “Prenderemo dei provvedimenti”

Un caso che ha fatto talmente tanto discutere che oggi a prendere una posizione ufficiale è anche la dirigenza della scuola “Il Plinio non è una scuola sessista. Rinneghiamo unitamente come presidenza e studenti ogni atteggiamento che non deve rientrare nella sfera dell’educazione – hanno scritto in una nota la presidenza e i rappresentanti degli studenti del liceo scientifico ‘Plinio’ – Oggi studenti e presidenza si sono confrontati per concordare sulla versione dei fatti e affermano che verranno presi provvedimenti. Esiste un codice disciplinare per i pubblici dipendenti, che prevede sanzioni proporzionali a ogni caso e verrà applicato. Il Plinio dimostra ancora una volta di essere una scuola aperta al dialogo ed attenta alle esigenze degli studenti. La nostra scuola è da sempre impegnata nel combattere qualsiasi situazione ed atto offensivo o discriminatorio nei confronti di ogni componente scolastica”.

LEGGI ANCHE:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il corso di laurea? Ora lo puoi scegliere nel Metaverso

Next Article

A scuola si è rotto l'ascensore sociale. Divario Nord-Sud si è allargato maggiormente

Related Posts
Leggi di più

Finge di avere due lauree: professoressa dovrà restituire 20 anni di stipendi

Un'insegnante di sostegno che ha prestato servizio in diverse scuole della Brianza è stata condannata al risarcimento di 314mila euro per aver falsificato, dal 2000, i certificati di laurea in pedagogia e psicologia. Il caso è scoppiato dopo che la donna aveva denunciato la preside di uno degli istituti nel quale lavorava per mobbing.