Nasconde nel controsoffitto un hard disk con 110mila libri universitari da fotocopiare: nei guai titolare di una copisteria

Operazione della Guardia di Finanza di Bologna negli esercizi commerciali della zona universitaria: denunciate 5 persone per copia abusiva di opere editoriali.

Oltre 110mila testi universitari sequestrati e cinque denunce: è questo il bilancio di un’operazione contro la “copia abusiva di opere editoriali” portata avanti dalla Guardia di Finanza di Bologna e che ha riguardato diverse copisterie della zona universitaria dove, a quanto pare, venivano fotocopiati moltissimi libri universitari.

Alla fine, le Fiamme gialle del Nucleo di Polizia economico-finanziaria hanno denunciato cinque persone ritenuti gli artefici della riproduzione illecita di numerosissimi, oltre che costosi, testi universitari detenuti in formato digitale. L’attività, preceduta da sopralluoghi e servizi di osservazione e controllo, ha portato al sequestro di personal computer e hard disk al cui interno sono state rinvenute, in formato digitale, le scansioni integrali di oltre 110.000 opere, pronte per la stampa e la rivendita illecita. Inoltre, sono state trovate e sequestrate “riproduzioni integrali di numerosi libri già fotocopiati e rilegati”.


Nelle perquisizioni è stato inoltre smascherato il singolare stratagemma architettato dal titolare di un esercizio commerciale che, per evitare di essere scoperto, aveva nascosto un hard disk contenente le riproduzioni dei testi universitari in una scatola nascosta nel controsoffitto della copisteria. L’hard disk era collegato alla presa di corrente attraverso un interruttore Wi-Fi di ultima generazione, disattivabile all’occorrenza da remoto, e in caso di controlli, questo meccanismo avrebbe consentito di far ‘sparire’ il supporto informatico, rendendone di fatto inaccessibile il contenuto attraverso i computer collocati, in rete, all’interno dell’esercizio commerciale. Tanto però non è bastato per evitare la denuncia.  

Total
7
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La pallavolo e le vacanze dopo la maturità: i sogni spezzati di Camilla, la 18enne morta dopo il vaccino in Liguria

Next Article

Foto di prof e compagni di scuola scattate di nascosto: a Cuneo preside sospende 300 studenti

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.