Mirella Barracco è la vincitrice del Premio Suor Orsola

d’Alessandro: “simbolo dell’impegno civile per il rilancio internazionale dell’immagine di Napoli e del Mezzogiorno”

Mirella Stampa Barracco è la vincitrice della quarta edizione del Premio Suor Orsola, il riconoscimento istituito nel 2008 dedicato ad ex allievi che si sono particolarmente distinti nella vita civile, sociale, politica o culturale del Paese.

Il Rettore d’ateneo Lucio d’Alessandro ha spiegato: “La scelta è ricaduta sulla Barracco poiché è divenuta negli anni un simbolo dell’impegno civile per il rilancio internazionale dell’immagine di Napoli e del Mezzogiorno. Una nostra ex studentessa che ha saputo ideare e soprattutto realizzare progetti concreti di grande valore culturale”.

Grande soddisfazione per la premiata che a noi del Corriere dell’Università ha dichiarato: “I giovani della Scuola di Giornalismo e del Liceo Artistico hanno svolto una ricerca su di me per il Premio, quindi sapere di essere stata motivo di approfondimento e studio da parte di questi ragazzi mi onora. Inoltre, in questo istituto non ho solo studiato ma anche insegnato”.

Prima del conferimento del premio, il Rettore d’Alessandro ha accompagnato la Barracco in un tour alla scoperta del patrimonio artistico culturale della sede: dalla galleria con i numerosi dipinti tra cui il ritratto di Suor Orsola, le sculture ed il più recente Museo del Giocattolo con una vastissima collezione di bambole, giocattoli di legno e di latta.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'arte, un fiore a primavera

Next Article

Estetica cinematografica con Pagliara

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".