Maturità, al via la settimana delle prove

Sono più di un milione gli studenti italiani alle prese con gli esami di Stato. Settimana densa, soprattutto per i maturandi: quasi 500.000 ragazzi e ragazze inaugureranno il ciclo di prove mercoledì 17, con la prima prova scritta. A seguire, giovedì 18 sarà la volta della seconda prova. Lunedì 22 il quizzone finale prima dell’orale. Venerdì 19, invece, toccherà agli studenti di terza media affrontare le prove INVALSI.

Gli studenti delle scuole superiori saranno i primi a sperimentare le novità sull’esame di Stato introdotte dal governo Berlusconi. Nello specifico parliamo dei nuovi licei musicali e coreutici, con prove ad hoc, ma anche della seconda prova, articolata in modo personalizzato a seconda dell’indirizzo. Insomma, le tracce saranno più in linea con i diversi istituti. Il MIUR, da parte sua, ha cercato di aiutare gli studenti (e i docenti) ospitando per la prima volta sul proprio sito delle simulazioni online.

Cambiamenti anche al liceo linguistico. La materia di seconda prova per la prima volta quest’anno è stata decisa dal Miur: Lingua straniera 1, quella principale per i singoli indirizzi del liceo linguistico; fino all’anno scorso erano i maturandi a scegliere in che lingua svolgere la loro seconda prova.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nuovo ISEE: "Diminuiscono idonei. Chi cambia ateneo rischia di perdere la borsa di studio"

Next Article

La rassegna stampa di lunedì 15 giugno

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident