Master in Diritto Amministrativo: Laboratorio per i concorsi pubblici

Scade il 15 dicembre il termine di iscrizione alla terza edizione del Master di II livello in Diritto Amministrativo – Laboratorio per i concorsi pubblici organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’ Università Suor Orsola Benincasa e diretto Aldo Sandulli.
L’obiettivo del master è quello di preparare gli allievi al superamento delle prove di selezione per i concorsi pubblici, sia attraverso uno studio delle tecniche e del metodo di svolgimento delle stesse, sia attraverso l’ approfondimento dei temi di maggiore attualità concernenti le materie oggetto di concorso.
Un modulo di insegnamento metodologico è dedicato alle tecniche ed al metodo per affrontare le prove di un concorso pubblico.
Sette moduli di insegnamento sostanziale sono dedicati alle singole materie oggetto di approfondimento. Anche nei moduli sostanziali, peraltro, la didattica è mirata ad obiettivi eminentemente pratici, sono previste lezioni frontali teorico-pratiche, cicli di testimonianze di ex commissari di concorso, di vincitori di concorso e di esperti del settore; analisi di giurisprudenza e di casi concreti; simulazioni di prove concorsuali scritte ed orali, con relativa correzione e spiegazione in aula; esercitazioni volte alla ricerca di soluzioni a problemi di attualità.
Al termine di ciascun modulo saranno svolte verifiche scritte ed orali in ordine alla preparazione degli allievi, che verranno tenute in considerazione ai fini della valutazione di fine corso.
Inoltre sono organizzati stage presso enti pubblici ed enti privati che intessono rapporti con le pubbliche amministrazioni e corsi di lingua inglese specificamente rivolti all’ inglese giuridico.
Si prevede la concessione di un prestito d’onore pari all’importo della quota di iscrizione, più una integrazione per le spese accessorie. In più ogni anno le Regioni concedono borse di studio per la partecipazione al master a totale copertura del costo di iscrizione e delle spese aggiuntive per i fuori sede.
Dopo il conseguimento del titolo di Master ciascun allievo sarà seguito dall’Ufficio di Job Placement della Facoltà di Giurisprudenza nel percorso di inserimento nel mondo del lavoro attraverso stage e tirocini presso magistrature, studi legali, aziende, istituzioni pubbliche e internazionali.
Per ulteriori informazioni : www.unisob.na.it/labcop

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il Papa incontra l'ateneo parmense

Next Article

Infermieri, la provincia di Viterbo vi chiama

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.