Martedì 29 ottobre: partecipa al primo torneo di Dodgeball organizzato da RomaTre

dodgeball
Ben Stiller in una scena del film “Dodgeball”

Il solito torneo di calcetto o pallavolo? No grazie. Oggi si gioca a Dodgeball. L’appuntamento è per questo pomeriggio, martedì 29 ottobre, alle ore 16 presso la palestra dell’Istituto “Marcantonio Colonna”, in via Pincherle 201, A Roma. L’evento, il 1° Torneo di Dodgeball 6vs6 dell’anno accademico 2013-14, è organizzato dall’Ufficio Iniziative Sportive dell’Università Roma Tre, non nuova a simili iniziative.

La formula del torneo è quella open ovvero darà possibilità a squadre miste di scendere in campo e sfidarsi all’ultima palla schivata. Al torneo si sono iscritti sia gli studenti che il personale dell’Ateneo romano: sarà quindi particolarmente divertente vedere chi avrà la meglio nella competizione.

Il Dodgeball, che letteralmente significa palla schivata, è uno sport di squadra nato come evoluzione agonistica della comune palla prigioniera o palla avvelenata.

Si gioca in sei contro sei, ad inizio partita le palle sono situate sulla linea di metà campo, in una zona neutra della larghezza di 1 metro denominata dead zone, mentre i giocatori sono fermi dietro la propria linea di fondocampo, pronti a partire al fischio dell’arbitro per conquistare il maggior numero di palle prima degli avversari.

L’obiettivo del gioco è quello di eliminare tutti i giocatori della squadra avversaria, senza venire eliminati.

Per avere maggiori informazioni visitate il sito di Roma Tre che si occupa di tutte le iniziative sportive proomosse dall’Ateneo oppure contattate gli organizzatori dell’evento a questi indirizzi: [email protected]; 0657333702 – 0659600568

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La studentessa napoletana al ministro Giovannini: "Vogliamo rimanere nella nostra terra"

Next Article

Dal 19 al 23 novembre: una settimana di mobilitazioni per salvare l'Università

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".