“Mafiosi e drogati” ai suoi alunni. Denunciata una prof fiorentina

Schermata 2013-04-10 a 11.24.37

”Mafiosi” e ”drogati”: sarebbero questi alcuni degli insulti rivolti da un’insegnante di una scuola media fiorentina ai suoi alunni, uno dei quali, di colore, sarebbe stato invitato anche a ”tornare nella giungla”. Cosi’ la prof, riporta oggi il Corriere Fiorentino, e’ stata denunciata da oltre una trentina di genitori ed ora c’e’ un’indagine in corso. L’insegnante di educazione artistica che insegna ai ragazzi di prima, seconda e terza media, si difende sostenendo che si tratta di falsita’:

”Un mare di bugie, ho parlato di mafiosi dicendo che il loro comportamento era ascrivibile a certe figure”. I genitori si erano gia’ rivolti alla preside che spiega di aver censurato la docente, usando gli unici strumenti a sua disposizione. La preside stessa, tuttavia, spiega di essere stata anche denunciata per avere chiesto e ottenuto una visita della commissione medica per verificare l’idoneita’ della docente. Adesso del caso si occupera’ la procura di Genova, poiche’ il padre di uno dei ragazzi che sarebbero stati oggetto degli insulti e’ un magistrato fiorentino.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'eccesso di igiene può far male. "I più piccoli rischiano il diabete"

Next Article

Conosci il dipartimento di...Roma Tre

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".