L'Istituto di Fisica Nucleare cerca borsisti con diploma

Per lavorare e formarsi all’Istituto nazionale di fisica nucleare basta il diploma. L’Infn eroga 10 borse di formazione tecnica, annuali e rinnovabili per un altro anno, per fare esperienza all’interno delle strutture dell’Istituto collaborando alle attività svolte dai laboratori.
L’Infn si occupa di ricerca scientifica nel campo della fisica subnucleare, nucleare e astroparticellare, e dello sviluppo tecnologico per realizzare gli esperimenti.
Sono tre i settori da cui devono provenire i candidati, e altrettanti sono le aree operative in cui saranno inseriti una volta superato l’esame, step indispensabile per accedere alla borsa.
Parliamo dei settori meccanico, elettronico e informatico. Per accedere alla selezione, i giovani devono essersi diplomati preferibilmente in un istituto tecnico. Ma se hanno le conoscenze richieste, possono provenire anche dal liceo. Unico requisito indispensabile oltre il titolo di studio, infatti, è solo un’anzianità di diploma superiore a cinque anni.
La selezione, invece, consiste nel superamento di un colloquio, in cui sarà verificata la preparazione dei ragazzi attraverso una serie di domande tecniche e l’esposizione di un argomento a piacere. Poi ci sarà la valutazione dei titoli di studio posseduti.
L’importo annuo delle borse è di 12.000 euro. A seconda dell’esito della formazione, il finanziamento potrà essere prolungato per un altro anno. Le domande di partecipazione al concorso vanno inviate entro il prossimo 31 ottobre.

Nel modulo bisogna indicare una sola tra le strutture di Infn in cui si vuole essere destinati e l’ambito lavorativo scelto per collaborare con la propria attività. Bando e modulistica sono disponibili sul sito web www.infn.it, nella sezione “Job opportunities”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Un assistente alla contabilità per Symposia

Next Article

Laureati in Relazioni internazionali, a L'Aia

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.