Intercultura: in partenza le vincitrici delle borse di studio

foto intercultura

 

Si terrà venerdì 14 giugno, alle ore 11, presso l’Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, in via Folco Portinari, la cerimonia di premiazione delle vincitrici delle borse di studio messe a disposizione da Banca Cr Firenze e dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e dalla Fondazione Intercultura, grazie alle quali due studentesse meritevoli potranno partecipare ad un programma di studio all’estero con Intercultura.
Le giovani meritevoli che partiranno alla scoperta di una nuova cultura sono, per Banca Cassa di Risparmio di Firenze, Antonella Armetta dell’Istituto professionale di Stato ”F. Martini” di Montecatini Terme (PT) che partira’ alla volta del Brasile per un programma di studio annuale, e Caterina Compagno, dell’Istituto Statale ”N. Macchiavelli” di Firenze che partira’ alla volta del Canada per un programma annuale, grazie all’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. A consegnare personalmente le pergamene alle vincitrici saranno, per Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Chiara Mannoni, responsabile del settore Formazione giovanile, per Banca CR Firenze, Egidio Mancini, responsabile Amministrazione, Bilancio e Verifica.

In rappresentanza di Intercultura ci saranno Roberto Ruffino, segretario Generale della Fondazione Intercultura, e Giovanni Petrocchi, del Consiglio d’Amministrazione dell’Associazione Intercultura, Maria Letizia Mealli e i volontari di Intercultura, Onlus che dal 1955 opera su tutto il territorio nazionale per promuovere un progetto di crescita interculturale per studenti, scuole e famiglie. Banca CR Firenze e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, da anni sponsor di Intercultura, credono fortemente nell’investimento sulla formazione internazionale dei giovani del territorio, riconoscendo l’importanza che questa esperienza di vita e di studio all’estero ha nel bilancio della formazione personale di chi e’ partito, non solo sul piano delle lingue e delle competenze pratiche, ma anche e soprattutto nella capacita’ di affrontare al meglio le difficolta’ e le sfide del mondo dello studio e del lavoro.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Esami di terza media: chi sarà il presidente di commissione?

Next Article

L’Università italiana fuori dall’Europa: i dati

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.