Lavorare alle Terme posti in Toscana

Ottime opportunità per un posto nel settore ricevimento e ospitalità. La Stb, Società Terme e Benessere Toscana, che gestisce anche le Terme di Pisa, ricerca personale da impiegare nella struttura termale pisana.
I profili disponibili sono due: il segretario di ricevimento e cassa oppure il guest assistant. Il primo dovrà avere tra i 24 e i 30 anni, con buona cultura generale e un’esperienza precedente in alberghi o strutture analoghe. Il candidato dovrà inoltre conoscere molto bene la lingua inglese e almeno un’altra lingua straniera possibilmente tedesco o francese, oltre che saper usare il pc, e possibilmente il software gestionale “Hotel3”.
Per quanto riguarda il guest assistant, invece, i requisiti richiesti sono età compresa tra i 24 e i 30 anni, ottima dialettica e buona cultura generale, cordialità, portamento ed eleganza oltre che la capacità di relazionarsi con ospiti esigenti e di provenienza internazionale.
È fondamentale, dunque, l’eccellente conoscenza della lingua inglese e di un’altra lingua straniera. Costituisce titolo preferenziale un’esperienza di lavoro in un hotel di lusso. Il trattamento economico sarà definito in base alle esperienze e alle capacità del candidato.
Il curriculum con foto e autorizzazione al trattamento dei dati personali va inviato all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il microcredito sale in cattedra

Next Article

Una neolaureata da record

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.