L'Aquila, tutti uniti per ripartire

maninsieme.jpgPriorità: laureandi e ritorno alla normalità. La volontà di ripartire appena possibile trovando soluzioni «a lungo, a medio e a brevissimo termine» è stata espressa congiuntamente da tutti i membri del Senato Accademico riuniti ieri presso la facoltà di Scienze a Coppito. Nella seduta sono state valutate varie proposte per consentire il prosieguo delle normali attività accademiche.
«Il nostro obiettivo – ha spiegato il rettore dell’università dell’Aquila, Ferdinando Di Orio – è quello di dare una risposta concreta a tutti quelli che devono proseguire e terminare le proprie sessioni di studio, in special modo quelli che sono in procinto di laurearsi». Nel corso della seduta è stata inoltre avanzata la proposta di individuare un’area dove ricostruire gran parte delle strutture universitarie considerando che l’Ateneo può contare sull’agibilità del 30% dei locali.
«Bisogna ripartire subito – ha affermato Di Orio – attraverso una serie di misure a lungo, medio, breve e brevissimo tempo. Misure e necessità primarie – ha aggiunto – che abbiamo condiviso con il ministro Mariastella Gelmini».
In un messaggio dei giorni scorsi, il rettore aveva ribadito la ferma volontà di tutto il senato accademico «a continuare nella sua missione di formazione e di ricerca per contribuire alla rinascita di una terra e di una popolazione così fortemente provate», invitando i propri studenti a continuare a credere nell’istituzione accademica aquilana. Un’istituzione «che è ancora vitale e in grado di corrispondere alle loro attese di formazione professionale».

Manuel Massimo

Total
0
Shares
1 comment
  1. In questi giorni di grande difficoltà..
    “É facile mostrare interesse stando seduti. Ben più difficile è alzarsi e aiutare”.
    Anche tu, come me, puoi dare il tuo contributo eseguendo un versamento direttamente sul conto corrente BNL intestato a PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – Dipartimento Gioventù – Emergenza Abruzzo, codice IBAN: IT 03 F 01005 03284 000000000297. I fondi raccolti attraverso il conto corrente Giovani per l’Abruzzo saranno utilizzati per la ricostruzione di una o più strutture giovanili danneggiate e rese inutilizzabili dal sisma.
    per maggiori info: http://www.gioventu.it

Lascia un commento
Previous Article

Una Casa per la Ricerca aquilana

Next Article

Napoli. Carte d’Accademia in mostra

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".