Land art nel concorso fotografico del Ministero

Il 24 gennaio 2013 ha preso il via il concorso video – fotografico “Visioni sostenibili – il sistema delle infrastrutture e della logistica in relazione con l’Ambiente”.

landart

Il 24 gennaio 2013 ha preso il via il concorso video – fotografico “Visioni sostenibili – il sistema delle infrastrutture e della logistica in relazione con l’Ambiente”.

Rivolto ai giovani dai 18 ai 35 anni residenti nelle quattro regioni Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia), il concorso intende stimolare i partecipanti a ritrarre le dinamiche della logistica nel suo diretto rapporto con il territorio circostante, l’impatto ambientale fino al suo estremo artistico: land art.

Ancora una volta l’immagine come strumento diretto e immediato per raccontare l’importanza della sostenibilità ambientale in relazione allo sviluppo delle infrastrutture e al sistema di movimentazione delle merci. Con un’aggiunta in più: la sezione video. Sullo stesso tema i giovani potranno partecipare al concorso realizzando un cortometraggio della durata non superiore ai 3 minuti.

Tra tutte le opere pervenute verranno selezionate, da una giuria altamente qualificata, 5 fotografie e 5 video. Il primo classificato di ciascuna sezione si aggiudicherà un workshop di fotografia e multimedia a New York.

Una selezione dei migliori corti e delle migliori fotografie sarà pubblicata sul Catalogo multimediale del concorso.

Termine invio elaborati: 24 marzo.

Per informazioni e regolamento www.visioni-sostenibili.it – www.facebook.com/visionisostenibili

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il sesso è più appagante nelle coppie all'antica

Next Article

Un posto al Sole... il 24 Ore!

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.