La rassegna stampa di venerdì 24 aprile

Scuola, Università e Ricerca, ecco le principali notizie sui quotidiani italiani in edicola. Partiamo dalla riforma della scuola, sempre al centro dell’attenzione del dibattito pubblico. Nella giornata di ieri si sono svolte manifestazioni e flash mob organizzati dagli insegnanti.
La Nazione, ad esempio, racconta la protesta di Grosseto col titolo “La pizza si tinge di nero”.
Il Quotidiano di Puglia riporta i nuovi finanziamenti in arrivo dal MIUR per l’edilizia scolastica: in arrivo 180.000 euro per le scuole.
La Stampa racconta dei nuovi interventi in classe a favore dei bambini autistici grazie al contributo della fondazione Agnelli.
Sul Corriere della Sera troviamo invece un’interessante riflessione di Roberto Cotroneo sul tema delle nuove generazioni: “Con internet ci stimiamo un po’ troppo”, titola l’articolo.
Ma ancora: la lezione di Gifuni su Gadda ad Harvard, la tesi di laurea sui migranti, la rivolta dei genitori in Puglia per la sicurezza stradale in prossimità delle scuole, la scoperta dell’anti-zucchero che non fa ingrassare.
Leggi e scarica la rassegna stampa di oggi Rassegna stampa 24 aprile

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Addio Tfa e percorsi abilitanti: ecco come si diventerà insegnanti con La Buona Scuola

Next Article

25 aprile, firmato accordo MIUR-ANPI

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).