La rassegna stampa di venerdì 17 aprile

Apertura dedicata al Rapporto Almalaurea sulla condizione occupazionale dei laureati in Italia: Il Corriere della Sera si concentra sugli stipendi, spesso molto bassi, che i giovani titolati si trovano a guadagnare dopo anni di studi.
Ma anche Il mattino che riporta l’appello dell’Anci al Miur che chiede di eliminare i vincoli sull’edilizia scolastica così da poter accelerare i tempi per l’apertura dei cantieri necessari alla prevenzione di incidenti come quelli recenti di Ostuni o Sanremo.
Avvenire, invece, segnala ai diplomati magistrali del 2000/2001 che il Consiglio di Stato ha accolto i loro ricorsi e che potranno quindi essere inseriti nelle graduatorie di terza fascia (quelle da cui il Miur dovrà “pescare” per coprire alcune delle 100.000 assunzioni previste entro settembre).
La gazzetta del Mezzogiorno, infine, racconta la storia di 10 ragazzi di un liceo classico selezionati per fare da giurati durante il Premio Strega, la più importante competizione italiana destinata ad autori di romanzi.
Leggi e scarica la Rassegna Stampa di venerdì 16 Aprile

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Faraone a Ostuni: "Salteranno delle teste. Chi ha sbagliato deve andare a casa"

Next Article

Consiglio di Stato: diplomati magistrali ammessi nelle Graduatorie

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).