La rassegna stampa di lunedì 18 aprile

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Il Sole 24 Ore – Fondi Ue, finanziati più di 900 mila progetti – Quasi un milione i progetti finanziati dalla Unione Europea nel settennio 2007 – 2013. Mancano ancora 11 mesi per la presentazione di domande di finanziamento ma già si tirano le somme: buona parte dei progetti vincitori di fondi sono relativi a ricerca scientifica e occupazione giovanile.
Il Sole 24 Ore – Il 36% delle matricole abbandona il Sud – Un vero esodo di giovani menti: il Mezzogiorno, ogni anno, vede decine di migliaia di ragazzi e ragazze cresciute nelle sue terre scappare verso Nord alla ricerca di un posto in Università.
Corriere della Sera – Esclusa dalla scuola, interviene il ministro e blocca la gita a Mauthausen – Succede a Legnano, dove dirigente scolastico e docenti avevano deciso di escludere una bambina autistica dalla gita scolastica a causa del malumore dei suoi compagni di classe. Il ministro Giannini, ha deciso di bloccare l’intera scolaresca e ha chiesto spiegazioni alla dirigenza dell’istituto.
Il Fatto Quotidiano – Vaccini pericolosi, vent’anni di balle poco scientifiche – Informarsi su questioni delicate è possibile, anche per i poco esperti. Il vademecum della buona informazione nell’approfondimento del Fatto Quotidiano relativo ai vaccini.
Corriere della Sera – Flamini va in gol con l’acido levulinico – L’ex calciatore del Milan, Mathieu Flamini, potrebbe aver trovato, grazie alla collaborazione del Politecnico di Milano, una sostanza che rappresenterebbe una valida alternativa al petrolio.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Maturità 2016, le simulazioni della seconda prova per Licei, Istituti Tecnici e Professionali

Next Article

La rassegna stampa di martedì 19 aprile

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".