La prima passeggiata spaziale in rosa

Christina Koch e Jessica Meir le protagoniste. Dalla Nasa hashtag #AllWomanSpacewalk
Con un’impresa che, usando le parole di Donald Trump, ha fatto la storia, si e’ conclusa con un successo la prima passeggiata spaziale tutta al femminile, con le astronaute americane Christina Koch e Jessica Meir. Uscite dalla Stazione Spaziale per sostituire l’elemento di una batteria andato in avaria, la passeggiata in rosa si è svolta dopo 35 anni da quella della sovietica Svetlana Savitskaya, il 25 luglio 1984.
Le due astronaute sono state elogiate in diretta da Donald Trump, che si è collegato con la Stazione Spaziale dalla Casa Bianca: “Siete delle donne molto coraggiose, molto intelligenti, siamo molto fieri di voi, state facendo la storia” ha detto. Grandissimo l’entusiasmo della Nasa per l’impresa che lo ha condiviso su Twitter con l’hashtag #AllWomanSpacewalk. Anche il profilo Twitter della Stazione Spaziale Internazionale ha ricordato che “Venerdì 18 ottobre è stato un giorno storico”.
Assistite dal comandante dell’equipaggio Luca Parmitano, dell’Agenzia spaziale Europea (Esa), e dall’americano Andrew Morgan, mentre dalla base di controllo arrivava la voce guida di un’altra astronauta della Nasa, Stephanie Wilson, AstroChristina e AstroJessica hanno lavorato sulla struttura a traliccio Port 6, per sostituire il regolatore di potenza in avaria con un altro di riserva. “Sono orgoglioso delle mie ‘astrosorelle’. Ci siamo addestrati insieme dalla nostra selezione nel 2013 e sono state impegnate in una passeggiata spaziale che fa la storia!” ha scritto su Twitter Morgan.
L’attività extraveicolare (Eva) tutta al femminile era stata programmata inizialmente per marzo scorso e avrebbe dovuto avere per protagoniste Christina Koch e Anne McClain, ma un problema con le tute spaziali, l’aveva fatta saltare. In pratica il busto della tuta destinato alla McClain, che nel frattempo è ritornata a terra il 25 giugno scorso, non era della taglia adatta a lei e la Nasa aveva dovuto cancellare l’uscita. Poi riprogrammata per il 21 ottobre, la passeggiata in rosa è stata anticipata al 18 ottobre per il guasto avvenuto nel fine settimana scorso.
Per Kathy Sullivan, la prima donna americana a camminare nello spazio l’11 ottobre 1984, poco dopo la russa Savitskaya, la prima passeggiata spaziale al femminile “è un segno del numero in costante crescita di donne fra gli astronauti”. Fino a poco tempo, ha aggiunto, le donne erano considerate una novità in un equipaggio o in una passeggiata spaziale, ma ora, le cose sono cambiate.
ansa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fioramonti inaugura il Campus di Matera

Next Article

Il ministro Fioramonti cerca una miliardo per finanziare l'Università

Related Posts
Leggi di più

L’Università piace sempre di meno agli adolescenti italiani: dopo la maturità solo il 63% vuole continuare a studiare

Un'indagine dell'associazione no-profit Laboratorio Adolescenza e dell'Istituto di ricerca IARD su 5600 adolescenti della fascia di età 13-19 anni svela come la voglia di iscriversi ad un corso di laurea dopo il diploma è in discesa libera. Cresce invece il desiderio di partire per l'estero alla ricerca di nuove opportunità.