Kuros ludico, l’uomo si fa sagoma

C’è tempo fino al 18 settembre per visitare la particolare mostra nella Galleria del Mare.

C’è tempo fino al 18 settembre per visitare la particolare mostra di sagome umane all’interno della Galleria del Mare della Stazione Marittima di Napoli.

Kuros Ludico” è il nome del progetto degli studenti del liceo artistico dell’Istituto Scolastico Suor Orsola Benincasa che hanno realizzato le sagome di forme, contenuti e messaggi sul tema dell’uomo ludico. La selezione delle opere esposte è stata compito del critico d’arte Maria Corbi.

Nel corso dell’inaugurazione della mostra avvenuta lo scorso 6 aprile il dirigente dell’istituto Lucio D’Alessando, ora Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, dichiarò: “le sagome vogliono offrire ai cittadini napoletani ed ai tanti turisti di passaggio, grazie alla molteplicità delle soluzioni proposte, dei colori, delle tecniche e dei materiali impiegati, un’immagine della città di Napoli ben diversa da quella negativa troppo spesso alla ribalta per le varie emergenze che affliggono la città e per gli spregevoli episodi di cronaca nera anche in danno dei turisti».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scrittura creativa

Next Article

San Marino e Italia, accordo siglato per il riconoscimento dei titoli universitari

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.