Johnson & Johnson, opportunità di lavoro per figure senior e per giovani senza esperienza

Siete alla ricerca di un impiego nel settore farmaceutico? Johnson & Johnson offre interessanti opportunità di lavoro in Italia, sia per figure senior sia per giovani senza esperienza. La raccolta delle candidature avviene attraverso la pagina web Johnson & Johnson lavora con noi. Ecco come candidarsi e informazioni utili sulle selezioni di personale e sulle opportunità di carriera.
Il colosso farmaceutico americano è alla ricerca di nuove risorse in Italia, in vista di assunzioni e tirocini presso varie sedi sul territorio nazionale. Gli interessati alle assunzioni Johnson & Johnson possono valutare le ricerche di personale attive in questo periodo. Le offerte di lavoro Johnson & Johnson sono rivolte, generalmente, a laureati e diplomati, da assumere principalmente presso le sedi situate nel Lazio e in Lombardia. Si selezionano candidati a vari livelli di carriera, per assunzioni con contratto sia a tempo determinato che indeterminato. L’azienda valuta anche giovani senza esperienza, per i quali sono previste opportunità di svolgere tirocini.
Ecco un elenco delle figure ricercate in questo periodo:

  • Site Manager/Clinical Research Associate – Cologno Monzese (Milano);
  • Site Manager/Clinical Research Associate Start up – Cologno Monzese;
  • Key Account Manager – Pratica di Mare (Pomezia, Roma);
  • Medical Science Liaison– Cologno Monzese;
  • Associate Operations Support Specialist – Latina;
  • Medical Affairs Manager – Cologno Monzese;
  • Senior Manager Emerging Technology/MAM Engineer – Latina;
  • Manifacturing Process Specialist, Produzione Farmaceutica – Latina;
  • Sales Commission Support – Pratica di Mare;
  • Country Medical Director – Pratica di Mare;
  • Affiliate Supply Coordinator – Cologno Monzese.

Gli stage costituiscono il principale canale di ingresso per i giovani in J&J, un utile punto di partenza per formarsi ed intraprendere una eventuale carriera professionale in azienda, ed hanno generalmentedurata semestrale. Si tratta di tirocini retribuiti che, per lo più, prevedono un rimborso spese mensile e l’accesso alla mensa e ad eventuali strutture sportive aziendali.
Al momento sono diverse le opportunità rivolte a laureati in varie materie. Ai tirocinanti si richiede, per lo più, una buona conoscenza della lingua inglese.

  • Stage in Area Supply Chain/Inventory controlling per laureati in discipline economiche o scientifiche – Pratica di Mare;
  • Stage in Finance Department per laureandi e neolaureati in Economia – Latina;
  • Stage in Produzione Farmaceutica per laureati in Ingegneria o CTF – Latina;
  • Stage Ingegnere di Processo per laureati in Ingegneria Chimica/Meccanica/Energetica – Santa Palomba (Pomezia, Roma).

Gli interessati alle future assunzioni e alle offerte di lavoro J&J attive in Italia possono candidarsi visitando la pagina dedicata alle posizioni aperte

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Specializzazioni mediche, 8.905 i contratti definitivi. Bussetti: “Governo impegnato a ridimensionare imbuto formativo”

Next Article

Scuola digitale, arrivano le équipe territoriali: pubblicato il bando

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.