Istituto Veneto Beni Culturali: corso gratuito di restauro

Offerta formativa in Veneto nell’interessante campo del restauro. L’Istituto Veneto dei Beni Culturali organizza il corso gratuito in Restauro del Mobile e delle Tappezzerie. Le lezioni si terranno a Stra, in provincia di Venezia, e per iscriversi c’è tempo fino al 31 dicembre 2019.
L’Istituto Veneto dei Beni Culturali (IVBC) propone a Stra (Venezia), il corso dal titolo “Il Restauro del Mobile e delle Tappezzerie”, dedicato a chi desidera intraprendere un percorso di formazione nel campo della conservazione e del recupero di manufatti lignei e tessili. Le iscrizioni sono aperte e i posti disponibili sono 10.
Il percorso è completamente gratuito per i partecipanti in quanto finanziato dalla Regione Veneto grazie ai contributi del Fondo Sociale Europeo. Gli argomenti trattati durante le lezioni del corso finanziato in restauro saranno i seguenti:
sicurezza nei luoghi di lavoro (12 ore);
manutenzione e conservazione dei manufatti lignei (194 ore): nozioni teoriche sulla storia del mobile, sulle tecniche artistiche e sulle principali fenomenologie di degrado che colpiscono i manufatti lignei, con particolare attenzione alla biologia applicata a questi manufatti e relative tecniche di disinfestazione;
manutenzione e conservazione dei manufatti tessili (94 ore): studio delle varie tipologie di oggetti tessili, l’analisi dello stato di conservazione e l’individuazione delle cause di degrado, l’individuazione delle azioni da attuare per la manutenzione ordinaria e il pronto intervento delle varie tipologie tessili con focus specifico dei tessili usati per l’arredo delle dimore storiche, e infine lo stoccaggio delle opere.
Al termine della parte teorica il progetto prevede, inoltre, laboratori pratici, in cui verranno messe in pratica le nozioni apprese lavorando sui manufatti di Villa Pisani, sede di svolgimento del corso.
La proposta formativa dell’Istituto Veneto per i Beni Culturali è riservata a candidati in possesso di qualifica di Tecnico del Restauro o qualifiche equipollenti. In alternativa sarà necessaria esperienza pratica pregressa nel settore.
Saranno ammessi al corso un numero massimo di 10 partecipanti, di conseguenza gli iscritti verranno sottoposti ad una selezione, che si terrà il giorno 10 gennaio 2020. I candidati verranno valutati mediante colloquio individuale e comparazione dei curriculum.
Il corso finanziato si svolgerà a Stra, provincia di Venezia, presso Villa Pisani, villa veneta sede di un museo nazionale. Il progetto avrà una durata complessiva di 300 ore e inizierà indicativamente a Gennaio 2020. Al termine del percorso verrà rilasciato un Attestato di Frequenza ai partecipanti che avranno frequentato almeno il 75% del monte ore complessivo.
L’Istituto Veneto per i Beni Culturali (IVBC) è un ente no profit accreditato come ente di formazione presso la Regione Veneto. E’ nato nel 1995 a Venezia e si occupa di formazione, ricerca e progettazione nel campo del restauro e della conservazione del patrimonio artistico e culturale del territorio.
Gli interessati al corso gratuito di Restauro del Mobile e delle Tappezzerie possono visitare la pagina dedicata ai corsi di specializzazione sul sito dell’ Istituto Veneto dei Beni Culturali.
Nella pagina dedicata al progetto in partenza a Stra sarà possibile compilare il modulo di Manifestazione di Interesse, da inviare poi via mail all’indirizzo segnalato nella pagina del corso.
La scadenza per l’iscrizione è il 31 dicembre 2019.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Tagli agli atenei, l'allarme del rettore dell'Università Federico II: «A rischio contratti e borse di studio»

Next Article

Finsta, Instagram per pochi

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.