Insegnanti poco motivati, nel Galles studenti al di sotto degli standard

images (1)

Gli studenti del Galles sono ben al di sotto dei dovuti standard di lettura, scrittura e numerazione. Ad annunciarlo è un report dell’Estyn (the Majesty inspectorate for education and training).

La colpa sarebbe delle aspettative dei professori che rimangono troppo basse e che non richiedono agli studenti uno sforzo maggiore nell’apprendimento.

Durante le ispezioni, avvenute tra il 2011 e il 2012, la Estyn ha rilevato che il numero delle scuole giudicate eccellenti o buone è inferiore rispetto a quelle degli anni precedenti.
L’istruzione fornita da molte delle scuole secondarie, poi, è state giudicata insoddisfacente.

Ann Keane, che ha coordinato le ricerche, ha dichiarato: “In una minoranza di scuole primarie e nella metà delle scuole secondarie, le aspettative degli insegnanti sono troppo scarse. Il rimedio alla situazione attuale risiede, invece, nelle capacità della leadership. E con il termine leadership io non intendo riferirmi solo ai direttori, ai presidi e agli uffici per l’istruzione, ma anche ai professori, agli insegnanti di sostegno e a tutti coloro che sono coinvolti nel processo di istruzione in Galles”.

E ha chiarito: “Gli standard di lettura, scrittura e numerazione sono preoccupanti”.

I bambini, infatti, hanno fatto troppi errori di punteggiatura e hanno spesso sbagliato nel fare lo spelling delle parole.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A Como il sindaco ordina: “Vietato svapare”

Next Article

La Provincia approva: "Sì ai preservativi a scuola"

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident