Innovazione = crescita

Presentazione rapporto COTEC: Necessario supportare l’innovazione per la crescita del paese.

Giunto alla sua quarta edizione, il Rapporto 2010 sull’Innovazione redatto annualmente dalla Fondazione Cotec si propone di valutare l’attuale posizionamento competitivo italiano rispetto a quello dei principali Paesi, basando il confronto su un articolato insieme di indicatori relativi, non solamente alla produzione scientifica e tecnologica, ma anche alla capacità di competere delle imprese, alla diffusione della cultura dell’innovazione e al coordinamento tra gli attori che compongono il Sistema dell’Innovazione.
La recente crisi economica internazionale ha avuto un impatto sulle attività di Ricerca e Innovazione e sulle risorse finanziarie a esse dedicate. Tra il 2008 e il 2009, il 26% delle imprese innovatrici italiane ha ridotto i propri investimenti in innovazione, misura superiore alla media europea (23%) e a quella dei Paesi leader.
Si rilancia dunque la necessità, specie in un passaggio di profonda ristrutturazione del sistema produttivo, di promuovere Ricerca e Innovazione quali strumenti di crescita, anche in ottica anti-ciclica.
Per farlo, oltre a incrementare le risorse a disposizione, pare fondamentale un più efficiente impiego degli strumenti a supporto dell’innovazione tecnologica promossi nel contesto nazionale e nell’ambito della Programmazione europea, nonché la definizione, sull’orizzonte di medio e lungo termine, di un’agenda di priorità tecnologiche e applicative per il Paese.
Su questi temi sarà centrata, a partire dai risultati presentati dal Rapporto 2010, una tavola rotonda intitolata “La dimensione internazionale dei processi di Ricerca ed Innovazione”, con l’intervento dei principali esponenti del sistema industriale, della ricerca e della formazione in Italia.
La presentazione del rapporto avrà luogo Martedì 23 Novembre 2010 Ore 15,00, in Sala Aldo Moro, del Ministero degli Affari Esteri , Piazza della Farnesina,1 – Roma

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il download è legale?

Next Article

TNT, storie di ordinario talento

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".