Inaugurato nel Salento il primo cannabis club a scopo terapeutico

E’ stato inaugurato oggi nel Salento il primo “Cannabis social club” d’Italia in cui i componenti organizzeranno la coltivazione collettiva di cannabis ad uso terapeutico. Oltre 1000 persone affette dalle patologie più svariate, hanno chiesto di far parte dell’innovativo club.

bedrocan

E’ stato inaugurato oggi nel Salento il primo “Cannabis social club” d’Italia in cui i componenti organizzeranno la coltivazione collettiva di cannabis ad uso terapeutico. Oltre 1000 persone affette dalle patologie più svariate, hanno chiesto di far parte dell’innovativo club.

I promotori del social club sono Lucia Spiri e Andrea Trisciuoglio due giovani affetti da sclerosi multipla. Lucia e Andrea fanno già uso di un farmaco (il Bedrocan) a base di infiorescenze di cannabis. Il farmaco proviene dall’Olanda ed è prescrivibile in Puglia solo grazie ad una specifica delibera della Regione che consente alle farmacie ospedaliere di ricevere il suddetto medicinale.

A voler fortemente sottolineare il senso per nulla ricreativo dell’associazione, il legale Ivana De Leoha dichiarato: “Non vogliamo legalizzare la droga, vogliamo che la canapa sia riconosciuta come terapia. E noi, questo deve essere chiaro, siamo contrari alla canapa per uso ludico“.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Rossi Doria pubblica il suo "bilancio di mandato"

Next Article

Università di Bari, calano le immatricolazioni

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".