In memoria di Borsellino: parola ai giovani

Mercoledì 19 Gennaio 2010 si tengono serata di letture contro Cosa Nostra in memoria del giudice Borsellino nelle varie città italiane.

Mafia: il 19 Gennaio da Milano a Catania una “notte” contro Cosa Nostra, ricordando il giudice Borsellino.

Mercoledì  19 Gennaio 2010 si tengono serata di letture contro Cosa Nostra in memoria del giudice Borsellino nelle varie città italiane. Si tratta del percorso “Notti contro le mafie, parola ai giovani” che mensilmente organizzano gruppi di giovani da nord a sud: serate di letture, video proiezioni, musica e interventi di ospiti importanti come Salvatore Borsellino a Milano, Antonio Mazzeo a Bologna, Gioacchino Genchi a Roma, Giovanni Impastato a Palermo.

Il 19 Gennaio, data simbolica in quanto anniversario della nascita di Paolo Borsellino, le serate-ricordo si svolgeranno a Milano, Bologna, Reggio Emilia, Roma, Avellino e Catania, il 27 Gennaio a Palermo e il 29 ad Agrigento.

A Barcellona Pozzo di Gotto la serata si è svolta invece il 27 Dicembre.

L’iniziativa socio-politica nel senso più ampio e nobile del termine si tiene in collaborazione con Libera, daSud onlus, movimento Agende Rosse, Articolo21, Rete della Conoscenza e altre associazioni.

Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a visitare il link con la mappa delle città dove si svolgerà la serata https://www.facebook.com/notticontrolemafie?v=app_10442206389&ref=ts

Auguri Paolo!

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nasce il COSAU

Next Article

Unisa, proroga il part time

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"