IL RACCONTO – Egitto, scontri all’Università del Cairo. Quando anche l’Ateneo prende fuoco…

scontri all'università del Cairo

Scontri e violenze all’Università del Cairo, in Egitto. Una battaglia durata diverse ore tra studenti e forze della polizia in tenuta anti-sommossa. E’ il drammatico racconto che viene da un Egitto oramai eternamente instabile, in cui nemmeno i luoghi dello studio e della democrazia sono risparmiati.

I FATTI – A scatenare la protesta è stata la decisione da parte del governo di dichiarare “fuorilegge” il partito dei “Fratelli Musulmani”, che fino a pochi mesi fa deteneva il potere per tramite del capo del governo, Mohamed Morsi. Sono stati alcuni studenti attivisti islamici che hanno fatto irruzione nell’Ateneo Al-Alzhar del Cairo, impedendo agli altri frequentanti di accedere alle Facoltà di Economia e Commercio, dove si tenevano gli esami di giornata.

LO SCONTRO – La polizia è intervenuta in assetto anti-sommossa, disperdendo i manifestanti prima con un fitto lancio di lacrimogeni, poi ingaggiando una vera e propria battaglia con i presenti, sedata solo dopo diverse ore. Gli studenti pro-Morsi, dopo aver creato un blocco formato da cartoni incendiati di fronte l’ingresso dell’Università, hanno appiccato fuoco alle Facoltà di Economia e Commercio. Solo dopo la fine degli scontri sono riusciti ad intervenite i vigili del fuoco, che hanno sedato l’incendio.

ALLIBILITI – Uno studente morto, un altro colpito duramente alla testa e numerosi feriti: questo il bilancio della giornata. “Alcuni personaggi che non hanno niente a che fare con la nostra università hanno ferito gli studenti che cercavano di entrare nel campus” – commenta Bakr Zaki, preside della Facoltà di Economia e Commercio dell’Università del Cairo. Resta grande, comunque, il senso di enorme sorpresa di fronte a manifestzioni del genere, che coinvolgono in primo piano le università, luoghi che da sempre difendono il pensiero e lo studio. Quando anche l’Università viene colpita, la ricostruzione, civile e democrativa, diventa ancora più lenta.

Raffaele Nappi

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

SCUOLA - Gli insegnanti italiani sono i più vecchi al mondo: "Nel 2014 innalzeranno addirittura l'età pensionabile"

Next Article

FOCUS - MIUR, ridotti i fondi alle Università private. Gli studenti: "Bene, adesso si azzerino i contributi"

Related Posts
Leggi di più

Film horror in una scuola media: studenti svenuti

È accaduto in una scuola di Cremona durante una supplenza. Proiettata la pellicola "Terrifier" vietata ai minori: gli alunni più sensibili hanno accusato malori e nausea. Lettera di protesta inviata al preside