Il Comune per i giovani

Intervista all’Assessore alle Politiche giovanili e sociali del Comune di Napoli Giulio Riccio.

L’Assessorato alle Politiche giovanili e sociali del Comune di Napoli nell’ultimo anno ha messo in campo molte iniziative rivolte ai giovani partenopei. Per conoscere le nuove opportunità abbiamo rivolto alcune domande all’Assessore Giulio Riccio.

Assessore, quali sono i prossimi programmi d’intervento per i giovani?

Un’iniziativa importante che abbiamo pianificato per il prossimo autunno è la realizzazione di un’attività di mediateca a Mezzocannone. Circa 25.000 titoli di film saranno messi a disposizione dalla mediateca Santa Sofia di proprietà del Comune di Napoli che conserva un patrimonio audiovisivo e una biblioteca di cinema e letteratura di grande valore. Collocare un servizio del genere all’interno di una zona universitaria fa capire chiaramente che il target a cui miriamo è quello della popolazione studentesca. Inoltre, è in corso un partenariato sociale con l’Adisu della Federico II di Napoli e la messa a punto di uno sportello di counceling abitativo”.

Quale il bilancio ottenuto con il bando per l’agevolazione abitativa messo a disposizione dal suo assessorato?

L’iniziativa è stata un vero successo anche perché si colloca come prima vera opportunità diretta all’emancipazione giovanile. Non è assolutamente vero che i nostri sono “bamboccioni”! Una generazione da 1.000 euro al mese difficilmente può concedersi il lusso di pensare ad una vita indipendente. Con le agevolazioni pervenute grazie allo stanziamento di fondi del Ministero per la Gioventù, abbiamo scoperto la voglia di tanti di costruire un proprio nucleo”.

Verrà ancora offerta questa opportunità?

Sicuramente si. Entro il settembre 2010 ci ripetermo con i primi 200 bonus abitativi. Napoli, nel piano “Casa Giovani” si è collocata al terzo posto in tutta Italia e ora vogliamo e possiamo fare tanto per agevolare l’autonomia giovanile. Sarà importante, ovviamente, far coincidere domanda e offerta per gli alloggi. Il prossimo stanziamento sarà all’incirca dello stesso importo quindi intorno ai 1.150.000 milioni di euro e ci permetterà senz’altro di operare bene”.

Total
0
Shares
Previous Article

Post laurea al Sannio

Next Article

Lettere alla Sapienza:il buio prima dell'alba

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".