HR specialist in banca

Deutsche Bank, leader mondiale come banca d’investimento, è alla ricerca di un specialista inrisorse umane. Tra le diverse attività, forte comprensione dei fenomini economici de mercato attuale.

Deutsche Bank, leader mondiale come banca d’investimento, con 100.000 impiegati in 72 paesi, è alla ricerca di uno specialista nel campo delle risorse umane.

Come specialista in Risorse Umane, lui / lei si prenderà cura di tutti gli aspetti relativi al rapporto di lavoro degli impiegati con l’azienda. Sarà in contatto l’area business e sarà coinvolto nella pianificazione strategica.

Ciò implica una forte capacità di comprensione dell’evoluzione dei fenomeni economici ed aziendali. La posizione comprende inoltre, le attività connesse alla progettazione e definizione dei ruoli, la pianificazione di politiche aziendali e dei regolamenti interni.

Reporting, analisi e presentazioni a un pubblico sia interno che esterno relative ai progetti elaborati dal Dipartimento delle Risorse Umane. La partecipazione a progetti internazionali sui temi delle risorse umane costituirà una parte fondamentale del ruolo.

Profilo del candidato:

Formazione Laurea in Economia, Legge, Scienze Sociali, Ingegneria

Lingue Inglese fluente

Esperienza 2/4 anni in consulenza bancaria (un’esperienza nel campo delle risorse  umane è preferibile, ma non necessaria)

Per maggiori informazioni e inviare la propria candidatura, visitare il sito

Conoscenze informatiche        Microsoft Office (PowerPoint)

Sede                                 Milano

Contratto                          a tempo indeterimanato

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

IT Security presso la KPMG

Next Article

Misure di intervento all'Università di Modena e Reggio Emilia

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.