Giochi del Mediterraneo, la studentessa di Medicina Ayomide Folorunso è d'oro: "Prima le italiane"

Le ragazze della 4×400 si sono aggiudicate la medaglia d’oro nei Giochi del Mediterraneo. Mariabenedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raffaella Lukundo e Libania Grenot hanno chiuso col tempo di 3:28:08 e la foto della loro vittoria è stata diffusa migliaia di volte sui social. “Non lo dite a Salvini e Fontana”, “Questa è la risposta a Pontida”, “Prime le italiane“, “Questa è l’italia che vogliamo” sono solo alcune delle frasi che hanno accompagnato le immagini delle quattro atlete azzurre.
L’ultima a destra è Ayomide Folorunso, 21 anni, è la più giovane ed è una delle migliori promesse dell’atletica italiana. È nata ad Abeokuta, in Nigeria, ma vive in Italia da quando ha 8 anni. Studia medicina all’Università di Parma e vuole diventare una pediatra, ma per ora si dedica soprattutto all’atletica, in particolare ai 400 ostacoli: agli Europei del 2016 è arrivata quarta nella gara finale, e all’edizione di quest’anno punta invece alla medaglia d’oro. Nel 2017 ha conquistato il titolo europeo under 23 e anche l’oro alle Universiadi.
https://www.facebook.com/fidal.it/videos/1986397154718496/
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test Medicina: quasi mille posti in più. Ma molti sono in atenei privati

Next Article

Università di Trento, è caccia ai "furbetti" col doppio lavoro

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".