GFF 09: novità, anteprime e ospiti d’eccezione

Sembra un vulcano Claudio Gubitosi, l’ideatore e fondatore del Giffoni Film Festival, quando presenta al pubblico la trentanovesima edizione del Festival del cinema giovanile più famoso d’Italia; è emozionato e riesce a trasmettere agli uditori il suo entusiasmo per un progetto che, ambizioso come pochi, è riuscito ad abbattere le barriere e a creare un grande evento internazionale completamente dedicato ai giovani e alla cultura.
La trentanovesima edizione del GFF (questa è la sigla ufficiale del Festival) è stata presentata nel primo pomeriggio di oggi alla presenza, tra gli altri, del presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli e del presidente della Regione Campania Antonio Bassolino. Il tema scelto per l’edizione 2009, che si svolgerà a Valle Piana dal 12 al 25 luglio, è il Tabù: cos’è un tabù per i giovani? Chi impone loro dei tabù? Un tema sicuramente e affascinante che i giovani in gara al GFF hanno interpretato nei modi più vari.
La giornata di presentazione è iniziata con gli auguri e le dimostrazioni di apprezzamento che il Presidente della Provincia Cirielli e il Sindaco di Valle Piana Russomando hanno espresso a Claudio Gubitosi. A prendere la parola subito dopo è stato il presidente della Campania Bassolino il quale ha presentato l’edizione di quest’anno come un’edizione innovativa e di grande livello: “Vivo il Giffoni come un grande momento di cultura e di incontro tra giovani e tra culture. È importante, inoltre, notare come in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo il Giffoni Film Festival riesca a dilatarsi ed a offrire in questa edizione 5 giorni in più: questo significa investire sulla cultura. A questo proposito poi, – prosegue il presidente – la Regione sta stanziando proprio in questi giorni 30 milioni di euro per il distretto del GFF Multimedia Valley in programma per i prossimi anni”.
Subito dopo Gubitosi è entrato nel vivo del programma del GFF presentandolo con un interessante percorso “a cartelli”. Ogni cartellone ha illustrato un aspetto del Festival dalle varie sezioni in gara alla giuria, dai film in concorso agli ospiti d’onore fino alle tanto attese anteprime. Durante il GFF, infatti, sarà presentata l’anteprima mondiale dell’ultimo capitolo della saga di Harry Potter “Il principe mezzosangue”, l’anteprima di “L’Era Glaciale 3” e del film in grafica 3d “Planet 51”. I giurati saranno circa 2.800 provenienti da 39 paesi del mondo.
Molto interessante la lettera di un giurato, presentata come primo cartello, che ha avanzato la proposta di indossare un simbolo di colore verde per esprimere solidarietà con gli studenti di Teheran che in questi giorni stanno mettendo a rischio la vita pur di proteggere la loro libertà.
Il programma del GFF e tutte le novità sull’evento al sito www.giffoniff.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Finale "Imagine Cup": c'è un quartetto friulano

Next Article

I medici italiani bocciano Facebook

Related Posts
Leggi di più

“Il prossimo ministro dell’Istruzione? Dovrà eliminare le teorie gender dalla scuola”

La vittoria di Fratelli d'Italia e Giorgia Meloni alle elezioni di domenica scorsa spinge le forze conservatrici a chiedere un'inversione di rotta sul tema dei diritti e dell'uguaglianza sessuale a scuola. L'associazione Pro Vita chiede che il nuovo inquilino di Viale Trastevere sia contrario "a qualsiasi colonizzazione ideologica gender e Lgbtqia+".