Furti d’opere d’arte all’università, indagini a tutto campo

Schermata 01-2456320 alle 12.58.21

Spariscono nel nulla tre quadri dal valore stimato intorno ai 100mila euro, donato da un noto pittore romano, Luigi Centra, all’università di Crema.

Sui fatti indagano le forze dell’ordine alle quali i responsabili di Ateneo hanno sporto denuncia subito dopo la scoperta.

Nel settembre 2009 Centra fu invitato ad esporre e a lasciare in dotazione all’università di via Bramante una collezione di sue opere dedicate all’energia pulita, onorando così la manifestazione ‘Crema capitale dell’energia, della ricerca e dell’innovazione’.

Titolo che, considerato come sono andate le cose, oggi andrebbe rivisto o quantomeno integrato con termini di cui andare decisamente meno orgogliosi. Furto indecoroso quello subìto nelle scorse settimane dal  pittore romano, tra i massimi interpreti della Pop art italiana.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Droga a scuola, denunciati tre minorenni

Next Article

In fiamme una discoteca, almeno 232 giovani vittime in Brasile

Related Posts
Leggi di più

Sesso con uno studente disabile: a processo una professoressa di sostegno

Si tratta di una docente di un istituto superiore in provincia di Firenze. I fatti risalgono al 2019 quando il ragazzo non era ancora maggiorenne. La donna, dopo il rapporto sessuale consumato all'interno dell'istituto scolastico, avrebbe chiesto allo studente di non raccontarlo a nessuno.
Leggi di più

“Incompetente ed esibizionista”: ecco cosa pensano i giovani della politica italiana

Presentato il decimo rapporto dell'Osservatorio permanente sui giovani della Link Campus University. La ricerca ha interessato 5mila giovani tra i 16 e i 19 anni. La maggior parte di loro sono delusi dal mondo delle istituzioni ma vorrebbero una donna come Presidente della Repubblica. "I fondi del PNRR? Utilizziamoli per riparare ai danni psicologici provocati dalla DaD".