Foto93: concorso fotografico sul tema “Persone”

Il concorso fotografico “Persone” è rivolto a tutti gli appassionati di fotografia. Previsto premio in denaro fino a € 200. Sarà possibile partecipare al contest fino al 10 luglio 2019
Il circolo fotografico Foto93 di Villa D’Ogna (Bergamo) ha organizzato il concorso fotografico a tema “Persone”, immagini che ritraggono una o più persone anche in forma astratta (ad esempio ombre o silhouette).
I fotoamatori potranno partecipare con foto a colori o in bianco e nero. È possibile presentare fino a 5 foto e il formato inviato deve essere di 30 x 40 cm, oppure 30 x 45 cm.
La partecipazione al concorso fotografico “Persone” di Foto93 è riservato ad appassionati di fotografia maggiorenni e minorenni. Per i minorenni è richiesta la firma di un genitore o di un tutore sulla scheda di partecipazione allegata al bando.

Una giuria di esperti decreterà 3 vincitori. Il contest fotografico “Persone” prevede i seguenti premi in denaro:
– 1° classificato: premio di 200 Euro;
– 2° classificato: premio di 50 Euro;
– 3° classificato: premio di 50 Euro.

Inoltre, previsti per i primi tre classificati buoni stampa, targhe e sacco per l’attrezzatura. La cerimonia di premiazione si terrà il 3 agosto 2019, alle ore 21.00, presso la piazza chiesa di Ogna, a Villa D’Ogna (Bergamo).
Per partecipare al contest fotografico è necessario compilare l’apposito modulo di iscrizione allegato al bando e inviarlo entro il 10 luglio 2019 tramite una delle seguenti modalità:
– via posta o consegnate a mano all’indirizzo: Circolo Fotografico FOTO93 presso Bonicelli Camillo & C. snc – Via Marconi n. 296 – 24020 – Villa D’Ogna (BG);
– consegna a mano alla sede del circolo Foto93 – Via Largo Europa – 152 – Villa D’Ogna (BG).
Al modulo d’iscrizione sarà necessario allegare le foto già stampate e la ricevuta di versamento della quota di partecipazione pari a € 10,00 (più un contributo di 5 Euro per l’eventuale restituzione delle foto).
bando
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Milano-Cortina 2026, un miracolo italiano

Next Article

Giovane si suicida prima della Maturità, la drammatica lettera dell'amico

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.