FLC CGIL a Ministro Giannini: “Ecco le nostre proposte per cambiare il sistema scuola”

scuola manifestazione sistema scuola

Rinnovo del contratto, riforma della valutazione, nuove assunzioni, ma anche il ridimensionamento della rete scolastica e maggiore autonomia finanziaria alle scuole: questi alcuni dei punti forti del dossier presentato dalla Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL al Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

Un documento per mettere a fuoco alcune delle maggiori problematiche del sistema scuola italiano, ma anche per proporre soluzioni immediate a questioni che si protraggono ormai da troppo tempo, come le esternalizzazioni dei servizi di pulizia nelle scuole pubbliche.

“La priorità è l’apertura della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro fermo ormai da più di quattro anni – ha affermato Domenico Pantaleo, Segretario generale dell’organizzazione – bisogna partire dalle emergenze della scuola e dei suoi lavoratori: sblocco degli organici, posizioni economiche ATA, appalti, retribuzione accessoria dei dirigenti scolastici, CNPI, l’annoso problema di quota 96″.

Tra i temi portati all’attenzione del Ministro anche quello della stabilizzazione dei precari, un “atto dovuto – afferma Pantaleo – che deve essere accompagnato da un modello di reclutamento che lasci allo Stato il compito di stabilire i criteri di selezione del personale in un’ottica di trasparenza e rispetto della libertà di insegnamento”.

Scarica il documento integrale: Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL – Dossier consegnato al Ministro Giannini

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Perché noi meteorologi a volte sbagliamo"

Next Article

Il CEINGE compie 10 anni: a festeggiarlo il ministro Giannini e studiosi di tutto il mondo

Related Posts
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".