Un tuffo nel domani col Future Film Fest

ortoneok.jpgIl “cinema del futuro” sbarca a Bologna e il conto alla rovescia è già iniziato: manca meno di un giorno, infatti, all’apertura ufficiale della decima edizione del Future Film Festival 2009, l’evento dove si danno appuntamento tutte le novità in fatto di cinema digitale e animazione 3D.
Anteprime, personaggi, esposizioni, film in e fuori concorso nati dalla creatività di autori provenienti da tutto il mondo: avrete a disposizione sei giorni, dal 27 gennaio al 1 febbraio, per aggiornarvi sulle ultime dal mondo digitale. Il Festival si dislocherà nel cuore di Bologna; le location scelte per le proiezioni e gli eventi, infatti, sono tutte nel centro storico bolognese: il Cinema Odeion, Europa Cinema e Cinema Lumière.

Domani il FFF2009 aprirà la programmazione con l’anteprima italiana del film “Il curioso caso di Benjamin Button”, ultima visionaria creazione del regista David Fincher, candidato a 13 premi oscar con un cast d’eccezione: Brad Pitt e Cate Blanchett. Il film è tratto da un racconto dei primi del secolo di F. Scott Fitzgerald e narra la storia di un uomo che nasce ottantenne e che col passare degli anni ringiovanisce in quanto la sua età scorre al contrario. Ovviamente le tecnologie digitali sono protagoniste assolute nella pellicola e rendono credibile e assolutamente affascinante l’insolita storia.
Tra i film in concorso per il Lancia Platinum Grand Prize, e in anteprima italiana, si potranno vedere “Idiots and Angels”, del regista statunitense Bill Plympton, maestro dell’animazione a basso costo, che disegna a mano, fotogramma per fotogramma, tutti i suoi film; il musical d’animazione “Sita Sings the Blues” di Nina Paley ed ancora “20th Century Boys” di Yukihiko Tsutsumi, tratto dal famoso manga di Naoki Urasawa, primo film della trilogia fantascientifica incentrata sul “Libro delle Profezie”.
Sul sito del FFF2009, www.futurefilmfestival.org, si può vedere il programma completo della programmazione cinematografica e degli eventi, oltre che trovare informazioni precise sulla storia degli autori e sulle tecniche digitali usate nei film.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La Gelmini promuove Brunetta: "Sì a pagelle online e sms assenze"

Next Article

Tecnologie emergenti per la Difesa

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.