Esame off-limits per fuorisede

Finalmente è stato pubblicato il calendario degli esami per la sessione estiva… leggo dall’inizio la lista… ogni professore nelle proprie giornate ha messo un orario d’inizio che oscilla dalle ore 9.00 alle 9.30… arrivo al mio esame… e cosa vedo? Il prof. ha segnato un record: inizio esame ore 8.00. Ma come fa, una studentessa fuorisede come me, ad arrivare in tempo?
– sveglia alle 5;
– pullman alle 5.55;
– treno alle 6.55;
– arrivo 8.05 alla stazione (ovviamente senza calcolare incidenti di percorso – ritardo, guasti, etc. etc.)
– 20/25 minuti di strada a piedi… per poi arrivare in facoltà alle ore 8.30, se tutto va bene.
La soluzione è quella di prenotare una stanza in qualche hotel o pensione lì vicino, ma non tutti hanno la possibilità per farlo. Non è più facile che i prof. si facciano un esame di coscienza prima di fissare gli orari degli esami? E con tutte queste corse, ricordo, lo stress che si ha per affrontare un esame. PRATICAMENTE MI SENTO BOCCIATA e SCONFITTA IN PARTENZA.
Una studentessa fuorisede

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

World Book Day, il libro mette le ali

Next Article

50 opportunità a porto Ercole in un Golf Club

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".