Diventa Volontario allo Young International Forum

Ritorna a Roma lo Young International Forum, la manifestazione di respiro internazionale dedicata ai giovani. Anche quest’anno è aperto il bando YIF 2014 “Volontari del futuro” per collaborare alle attività della tre giorni nei diversi settori.

Quando : 14 – 16 Ottobre 2014
Dove: Roma, ex Mattatoio, Testaccio

 

MISSION

YIF (Young International Forum), nasce dall’esigenza di offrire ai giovani uno spazio nel quale trovare spunti di riflessione per il proprio percorso di vita in una dimensione internazionale. Una piattaforma di confronto e discussione sulle scelte formative e professionali, oltre i confini personali e geografici. L’evento culturale in-formativo si articola in aree espositive, incontri, dibattiti, conferenze e workshop così da  stimolare la partecipazione attiva dei giovani visitatori. Ampio spazio viene dedicato all’area di internazionalizzazione con l’obiettivo di ampliare le opportunità di formazione e lavoro, favorendo la mobilità all’estero in ogni sua piega, sviluppando la dimensione europea dell’istruzione, incrementando lo scambio d informazioni e di esperienze sia lavorative che formative in Italia e oltre confine.

 

Essere volontario YIF

Ti senti di offrire il tuo contributo per la “causa giovani”? Oggi più che mai, viaggiare all’estero, conoscere nuove persone, culture e abitudini favorisce la crescita. Potrai confrontarti con educatori, studenti, diplomatici di ogni paese e cogliere la tua chance per il futuro. Se desideri potrai prendere parte alla fase organizzativa nei diversi settori della manifestazione: area comunicazione, area marketing, area internazionalizzazione, area orientamento area lavoro.

Un contesto attivo e partecipativo che ti consentirà valorizzare e certificare le competenze e le attività svolte. L’intento è quello di consentire un apprendimento/condivisione di conoscenze e competenze in ambito informale, incoraggiando la partecipazione in contesti socio-culturali e formativi attraverso il confronto e lo scambio di esperienze di vita, lavorative e formative.

 

Profilo dei volontari YIF

Il bando è rivolto a tutti gli studenti e giovani che abbiano compiuto 18 anni, desiderosi di fare esperienza sul campo nell’ambito degli eventi culturali. Si richiede:

  • Capacità e desiderio di mettersi in gioco
  • Conoscenze linguistiche
  • Spirito di iniziativa e di collaborazione
  • Capacità di lavorare in gruppo

 

Formazione dei volontari

Accoglienza e inserimento volontari all’interno dell’organizzazione.  A seconda della formazione culturale e professionale, il candidato verrà inserito nei principali settori dell’evento: internazionalizzazione e comunicazione.

 

Invio della candidatura

I candidati interessati a partecipare al servizio di volontariato YIF possono inviare il proprio curriculum all’indirizzo [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scuola, il ministro annuncia altre novità: "Ecco come cambia l'esame di Maturità"

Next Article

Scuola, Giannini: "Nel Rapporto #labuonascuola ci sono risposte a dati Ocse"

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.