Decreto Fedeli, cambia l'esame di terza media

Maggiore attenzione al percorso del triennio di studi. La partecipazione alle prove Invalsi diventa requisito d’ammissione all’Esame, ma non incide sulla votazione finale, lo svolgimento è anticipato ad aprile e a Italiano e Matematica si aggiunge l’Inglese. Competenze in Cittadinanza e Costituzione valorizzate all’orale. Insieme al diploma arriva un modello nazionale di certificazione delle competenze, risultato della sperimentazione già condotta da circa 2.700 scuole. Sono le principali novità del nuovo Esame di Stato della terza media, disegnato da uno dei decreti attuativi della legge Buona Scuola approvati ad aprile. La Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli, ha firmato il decreto che rende operative le nuove regole. Sarà poi inviata alle scuole la circolare sulle modalità di valutazione del I ciclo previste dalla legge, rispetto alle quali il Miur, in accordo con le sedi regionali, metterà in campo interventi di accompagnamento per il personale della scuola fin dalla prima fase di attuazione.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Erasmus Stories, conosci Irene e segui il suo erasmus a Katowice

Next Article

Manifestazione studenti 13 ottobre, le ragioni di una protesta. Studenti: "Carta dell'alternanza priva di vero confronto"

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.