Dall'arte alla pedagogia:istruzioni per l'uso

Dall’inizio dell’anno si fanno temi degli anni precedenti in un numero di ore corrispondente a quelle dell’esame.

Istituto d’Arte
Progettazione. Gli studenti hanno tre giorni di tempo per completare questa prova che consiste nello sviluppare un progetto inerente al loro settore di studi. Possono essere temi molto articolati, come per esempio la progettazione di un asilo nido con una mensa e un teatro. Il tempo massimo per ciascun giorno di prova è di sei ore ed è consentito l’uso dei materiali e delle attrezzature informatiche e laboratoriali, esclusa Internet, disponibili.
“Ottimizzare e non perdere tempo”
“Dall’inizio dell’anno si fanno temi degli anni precedenti in un numero di ore corrispondente a quelle dell’esame: sono esercitazioni molto utili ai fini della prova di maturità. E’ una questione soprattutto di tempi, visto che ai candidati è richiesto di svolgere temi particolarmente complessi in, tutto sommato, poche ore. Bisogna sapere esattamente come strutturare la scansione dell’iter progettuale partendo dalla fase di studio preliminare, seguita dallo studio del contesto ambientale, passando poi per la fase di schizzo. Bisogna ottimizzare il lavoro e non perdere tempo, mantenendo la calma. Le diciotto ore a disposizione vanno usate tutte.”
Istituto Magistrale
Pedagogia. Devono essere svolti due temi tra quelli proposti. Ogni quesito è strutturato con una breve spiegazione dell’argomento da trattare  e la traccia finale. Il tempo massimo a disposizione per completare la prova è di sei ore ed è consentito solamente l’uso del dizionario di italiano.
“Ripassare tutti gli argomenti dell’ultimo anno”
“Dico sempre ai miei studenti di lavorare molto e di prepararsi, in vista dell’esame, ripassando tutti gli argomenti affrontati nell’ultimo anno. Li ho abituati a svolgere delle simulazioni d’esame in due ore, un tempo decisamente inferiore a quello che si ha a disposizione il giorno della prova, proprio per questo è un ottimo allenamento. Consiglio anche di leggere molti giornali, di tenersi informati in modo da poter proporre degli esempi di attualità: più cose si conoscono più si può arricchire il discorso rendendolo completo e articolato.”

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Seconda prova negli istituti professionali e tecnici

Next Article

La ricerca della felicità dei maturandi

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".